logo

Culture by Nature

Cuore verde tra due laghi
Leggende
Cuore verde tra due laghi

La Castellana del Giasso

In una biblioteca della zona si è ritrovato un articolo di giornale, con data 21 gennaio 1905, che parla della leggenda riguardante una giovane fanciulla che viveva in un castello sul Monte Giasso, sopra Armeno: la bellissima ragazza era rimasta orfana di madre e il crudele padre non si occupava di lei. La poverina era solita passeggiare tra i boschi e i pascoli del Mottarone; così,  un giorno incontrò un pastore bello e forte e subito i due si innamorarono.

Il padre della ragazza, una volta scoperta la relazione, non accettava che la figlia frequentasse un uomo che era di umili origini e così lo fece rapire dai suoi uomini e gettare da una rupe.

La fanciulla, scoperta la morte del pastore, sfuggì alla sorveglianza del padre e corse fino al luogo della tragedia. Qui, fattasi indicare il crepaccio in cui giaceva l’amato, si gettò nel vuoto.

Anche oggi qualche alpigiano assicura che quando la nebbia copre il Mottarone si vede vagare una forma sottile ed evaporata di donna.